Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Wednesday, December 03, 2014

Comuni e enti scrivono a Italcementi e a Calusco per chiedere più chiarezza

Comuni e enti scrivono a Italcementi e a Calusco per chiedere più chiarezza

Il sito produttivo di Calusco
Lo scorso 15 ottobre l'azienda Italcementi aveva depositato sul tavolo della Provincia di Bergamo la richiesta per passare dalle attuali 30 mila tonnellate annue di rifiuti bruciati ad un tetto di 110 mila tonnellate per fornire energia alternativa agli impianti della cementeria di Calusco d'Adda. La richiesta, che se attuata andrebbe a modificare sensibilmente ed unilateralmente il protocollo d'intesa per l'attuazione delle compensazioni ambientali sottoscritto nel maggio 2012 con le Amministrazioni del territorio, non ha mancato di destare preoccupazione e sorpresa tra i sindaci dei comuni coinvolti.
L'aumento dall'attuale 15% al 62% dell'energia necessaria al funzionamento del clinker per la produzione di cemento ottenibile grazie alla combustione di Css (rifiuti non pericolosi e non riciclabili tramite la raccolta differenziata) potrebbe infatti causare un notevole aumento delle emissioni di polveri sottili (PM 10 e PM 2.5) e della presenza di diossine nell'aria; ipotesi però categoricamente smentita dall'azienda, che ora attende i 150 giorni stabiliti dai tempi di legge per ricevere la valutazione del progetto da parte della Provincia di Bergamo, dall'Arpa, dall'Asl e dal Comune di Calusco d'Adda.Oltretutto, Italcementi ha dichiarato in questi ultimi mesi di voler ridiscutere i termini del protocollo d'intesa anche per quanto riguarda i tempi per la conclusione dei lavori del raccordo ferroviario tra la cementeria e la stazione di Calusco d'Adda, progetto che permetterebbe di spostare su rotaia il trasporto del cemento prodotto. La convenzione del 2012 prevedeva che il raccordo fosse completato entro la fine del 2015, pena l'incasso di una fidejussione di 700.000 euro a favore del Comune di Calusco e degli altri comuni sottoscrittori dell'accordo. Ad oggi, ci si trova a dover decidere se prorogare o meno gli accordi presi in passato con l'azienda dal "Tavolo Territoriale", composto da molti comuni ed enti della zona con Calusco d'Adda come capofila.
Per quanto riguarda i comuni del meratese, però, ancora non è arrivata alcuna comunicazione o richiesta formale per discutere di queste ingenti modifiche al protocollo d'intesa siglato nel 2012, e per questo motivo le diverse Amministrazioni coinvolte hanno deciso di inviare al sindaco di Calusco ed a Italcementi una missiva nel tentativo di sensibilizzare questi ultimi ad una nuova e più proficua discussione.

Egr. Sindaco, 

in relazione a quanto riportato nel "protocollo d'intesa per l'attuazione delle compensazioni ambientali inerenti il processo di sostituzione, presso lo stabilimento di proprietà Italcementi S.p.A. di Calusco d'Adda, dei combustibili convenzionali con combustibili alternativi", sottoscritto in data 04/05/2012 le Amministrazioni sottoscriventi questo documento chiedono, nel rispetto di quanto previsto al punto c) 2° comma, la convocazione del Tavolo Territoriale per una verifica dello stato di fatto sullo snodo ferroviario. 

L'occasione sarà di estrema utilità per meglio comprendere dalla stessa Italcementi i diversi impatti che potrà avere l'aumento di utilizzo del CSS presso l'impianto di Calusco, pratica VIA già presentata e già agli organi di stampa.

Certi che raccoglierà positivamente le nostre richieste, salutiamo cordialmente.
 

Firmatari del protocollo

Comune di Robbiate        il Sindaco  ................................................................

Comune di Verderio        il Sindaco  ................................................................

Comune di Imbersago     il Sindaco  .................................................................

Comune di Carvico          il Sindaco  ................................................................ 

Comune di Medolago       il Sindaco  ................................................................

Comune di Cornate          il Sindaco  ...............................................................

Parco Adda Nord             il Presidente  .........................................................

 

A sostegno della richiesta

Comune di Solza                 il Sindaco  ..........................................................

Comune di Paderno d'Adda il Sindaco  ..........................................................

Provincia di Lecco              il Presidente ........................................................




Articoli correlati
Bookmark and Share

No comments:

Loading...

Labels