Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Friday, February 27, 2009

Merate: inquinamento da Pm10 alle stelle.

Merate: inquinamento da Pm10 alle stelle.
Esaurito il “bonus” di 35 sforamenti annui








Sono giorni decisamente “neri” sul fronte dell`inquinamento. Complice il sole, l`assenza di vento e di pioggia le polveri sottili, dopo un periodo di relativa calma sono tornate a salire e a superare i livelli previsti dalla normativa. In questi ultimi giorni, poi, la centralina di Merate ha raggiunto quote che si sono collocate oltre 3 volte il limite di 50 μg/mc. La giornata decisamente più inquinata è stata proprio quella di ieri. Tutte e tre i rilevatori della provincia hanno registrato valori molto alti. Merate, ad esempio, si è posizionata a 141 μg/mc e per il quarto giorno consecutivo è stata al di sopra dei 100 μg/mc. In otto giorni, solamente il 18 febbraio, i valori hanno sfiorato i 50 senza superarli. La media per Merate è stata di 91μg/mc.






Come dicevamo, non è andata meglio negli altri punti di monitoraggio. A Valmadrera si è toccato il valore peggiore di tutta la provincia. Ieri la concentrazione di polveri sottili è stata di 151μg/mc, facendo schizzare la media a 79μg/mc.
A Lecco in Via Sora si è arrivati a 141μg/mc, come a Merate, mentre in Via Amendola a 116μg/mc. La normativa parla di un massimo di 35 superamenti della soglia di 50μg/mc da collezionare nell`arco di un anno. A ieri, 24 febbraio 2009, Merate ne aveva già 38 (28 a gennaio e 10 a febbraio).
Teoricamente ora gli amministratori delle città dovrebbero prendere provvedimenti a riguardo, onde evitare di incappare in sanzioni. Il problema sta nel capire in quale direzione muoversi

No comments:

Loading...

Labels