Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Saturday, September 15, 2007

Italcementi: Pesenti, puntiamo a nuove acquisizioni nei Paesi emergenti

Italcementi: Pesenti, puntiamo a nuove acquisizioni nei Paesi emergenti

(Teleborsa) - Roma, 14 set - "La crescita organica del Gruppo Italcementi sarà focalizzata sul continuo aggiornamento tecnologico-ambientale e sul potenziamento del sistema industriale, sia nei Paesi industrializzati sia in quelli emergenti. La crescita per vie esterne verrà perseguita attraverso acquisizioni di media taglia soprattutto nei Paesi emergenti ad alto tasso di crescita e, ove possibile, in collaborazione con partner locali al fine di accelerare i nostri processi di integrazione e ridurre i rischi Paese. L'attenzione al tema dell'innovazione permetterà poi di offrire nei diversi mercati non solo nuovi prodotti e nuovi servizi, ma anche più moderni modelli di management. Il recente ingresso nel Dow Jones Sustainability World Index conferma anche la centralità del tema dello Sviluppo sostenibile nella strategia del Gruppo.
Vogliamo inoltre rafforzare il processo di verticalizzazione del Gruppo accentuando la nostra presenza nel settore del calcestruzzo e inerti".
E' quanto ha sottolineato il Consigliere delegato di Italcementi, Carlo Pesenti, nel corso del primo "Italcementi Investor Day" che ha riunito presso il centro ricerche del Gruppo di Guerville (Parigi) analisti finanziari e investitori internazionali.
In questo contesto, nel corso dell'incontro, è stata annunciata la costituzione con Arabian Cement Company - nell'ambito degli accordi di collaborazione già esistenti - di Arabian Ready Mix Company, joint venture paritetica nel settore del calcestruzzo.
Il primo impianto, che sarà realizzato in prossimità della città di Jeddah e potrà contare sulla forte domanda generata dalla realizzazione della nuova King Abdullah City, una delle sei nuove città previste dal programma statale nell'ambito di un piano urbanistico destinato a generare nuovo sviluppo economico del Paese.
La capacità del nuovo impianto, la cui entrata in funzione è prevista per il prossimo marzo 2008, sarà di un milione di metri cubi di calcestruzzo all'anno.
I progetti di sviluppo di ARMC prevedono una veloce estensione dell'attività nell'area occidentale del Regno, coinvolgendo nei prossimi 3 anni le aree di Jeddah, Mecca, Taif, Yanbu e Medina. Gli investimenti complessivi nel settore ammonteranno a circa 125 milioni di Riyals sauditi (circa 25 milioni di euro).
Con la sigla di questo accordo, e dopo le recenti operazioni condotte in Cina (acquisizione di Fuping Cement lo scorso giugno) e in Kuwait (dove ad agosto è stata rilevata la maggioranza di Hilal Cement) il network industriale del Gruppo Italcementi può ora contare su una presenza in 22 Paesi nel mondo.


14/09/2007 - 11:44

No comments:

Loading...

Labels