Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Sunday, March 08, 2015

In merito all’intervento di Italcementi

In merito all’intervento di Italcementi

Buonasera, in merito all'ultimo articolo che avete caricato su merateonline

Calusco:Italcementi sceglie una soluzione ecologica, vorrei esprimere il mio più totale disaccordo sulla notizia data. Dal momento che si stanno muovendo parecchi comitati contro l'assurdo progetto di Italcementi e a breve si muoveranno diverse iniziative di raccolta firme voi dovreste seguire la seria linea di informazione su Italcementi che fino ad ora avete portato avanti e non pubblicare questi (....) comunicati che non fanno altro che indebolire la convinzione di tutte quelle persone non particolarmente coinvolte in questo tema ma comunque curiose. Anche da parte nostra si necessità di onestà intellettuale che certamente non può elogiare affermazioni del genere. È appena accaduto un grave incidente alla ditta di Calusco che sicuramente ha alimentato e alimenterà la tensione sociale attorno questo argomento...inoltre vi prego di informarvi meglio sulle dinamiche politiche che stanno dietro Italcementi. Giusto un assaggio


 http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=2172:la-mafia-dei-cementi-sequestrate-autostrade-e-tav-a-rischio&catid=90:cronaca&Itemid=288



Non è più il momento di scherzare con questa storia...qua si sta parlando di salute pubblica e nessuno di noi vuole che il distretto Italcementi si trasformi in un altra TERRA DEI FUOCHI.

Un lettore

La completezza di informazione impone che a tutte le parti in causa sia dato lo spazio per presentare le proprie ragioni. La censura di un comunicato dell'azienda - perché di questo si è trattato non di un articolo del giornale - mortifica il diritto di cronaca che tutti vogliamo difendere (nonostante Renzi e il suo progetto di riforma della legge sulla diffamazione).

No comments:

Loading...

Labels