Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Wednesday, April 15, 2015

Caso Italcementi: presto un tecnico affiancherà gli amministratori


Caso Italcementi: presto un tecnico affiancherà gli amministratori

Durante l'incontro di venerdì promosso dalle associazioni ambientaliste, diversi amministratori locali hanno voluto portare il loro contributo alla discussione.
"Una multinazionale che si propone di competere a livello europeo non andrà da nessuna parte se non riesce a farsi garante del benessere del territorio e della salute dei cittadini", è stato il duro giudizio del presidente del Parco Adda Nord Agostino Agostinelli. "Come Parco stiamo facendo il possibile per dare una mano alle amministrazioni che hanno fatto emergere le criticità del progetto di Italcementi, e spero che questa sia l'occasione per lavorare su una visione diversa, non più parcellizzata, del territorio".
Il vicesindaco di Merate Massimiliano Vivenzio e il persidente del parco Agostino Agostinelli

Molto deciso è stato anche l'intervento del sindaco di Solza, Maria Carla Rocca, che ha risposto agli appunti fatti dai membri delle associazioni ambientaliste sulla scarsa incisività delle richieste dei comuni di Solza, Paderno d'Adda, Verderio, Robbiate e Imbersago alla Provincia di Bergamo: "Bisogna chiarire che se i funzionari della Provincia di Bergamo si trovano davanti la richiesta di autorizzazione di Italcementi non avrebbero ragioni, a norma di legge, di rifiutarla. Per questo il lavoro delle amministrazioni per far parte della discussione è stato immane, e a piccoli passi abbiamo costruito un percorso all'interno degli strumenti che la legge ci fornisce per la nostra battaglia"

"Per fare un singolo esempio - ha continuato il sindaco di Solza - puntiamo molto sul raccordo ferroviario per dimostrare che Italcementi promette le cose e non le fa. Una multinazionale che si candida per fare progetti così importanti ma non rispetta gli impegni a nostro parere non è credibile".

Per quanto riguarda i comuni del meratese ha preso la parola l'assessore robbiatese all'ambiente Giuseppe Acquati, il quale ha ricostruito all'assemblea il percorso istituzionale che ha visto coinvolto anche il suo comune fino alla formulazione di 11 osservazioni fatte alla Conferenza dei servizi della Provincia di Bergamo.
Maria Carla Rocca

Dopo averne data lettura, l'assessore Acquati ha anticipato che i comuni di Cornate d'Adda, Imbersago, Merate, Paderno d'Adda, Robbiate, Solza e Verderio hanno raggiunto un accordo di partenariato con il Parco Adda Nord per l'affidamento di un incarico ad un tecnico che possa supportare scientificamente le richieste dei comuni in merito al progetto di Italcementi.

Il costo dell'affidamento dell'incarico, che non dovrà superare i 10mila euro e in questi giorni è in approvazione da parte delle giunte comunali, dovrà essere suddiviso in parti uguali tra i comuni coinvolti.
M.F.

No comments:

Loading...

Labels