Giorni dalla firma tra Italcementi ed i Comuni

NON HANNO FIRMATO I SINDACI DI : Paderno d'Adda e Solza . HANNO FIRMATO : Calusco d'Adda, Cornate d'Adda, Imbersago, Medolago, Parco Adda Nord, Robbiate, Verderio Inferiore, Verderio Superiore, Villa d'Adda, Dopo più di 1.000 giorni dalla firma ,il 4 Maggio 2012 non si hanno notizie sulla ferrovia . Solo ombre su questo accordo fantasma , polvere , puzza, inquinamento . http://calusco.blogspot.it/2012/05/comunicato-stampa-tavolo-italcementi.html

Countdown alla ferrovia

il tempo e' finito del collegamento ferroviario nessuna notizia ,Piu' di 1.000 giorni TRE ANNI e nulla di fatto, meditate .

Monday, February 23, 2015

ITALCEMENTI: FINALMENTE UN’ASSEMBLEA PUBBLICA!

ITALCEMENTI FINALMENTE UN’ASSEMBLEA PUBBLICA!



Ci sono voluti “solo” alcuni mesi, ma finalmente l’Amministrazione Comunale si è decisa a convocare un’assemblea pubblica riguardo al progetto presentato da Italcementi per l’utilizzo di combustibili alternativi nell’impianto di Calusco d’Adda. L’incontro è fissato per venerdì 27 febbraio presso la Sala Civica S. Fedele.
La notizia, pubblicata anche sul sito del Comune arriva dopo numerose sollecitazioni anche da parte di Lineacomune, e dopo la prima riunione della Conferenza dei Servizi (ovvero dell’organismo che dovrà rilasciare l’autorizzazione ad Italcementi per l’utilizzo dei combustibili alternativi) avvenuta lo scorso mercoledì 11 febbraio.
Senza entrare nei dettagli del progetto, facciamo qualche passo indietro per rinfrescarci la memoria su quanto è accaduto negli ultimi mesi:
  • Italcementi ha illustrato il progetto ai consiglieri comunali lo scorso luglio, per poi presentare richiesta di autorizzazione alla Provincia di Bergamo a metà ottobre.
  • A novembre l’Amministrazione ha convocato un Tavolo Tecnico (composto da Sindaco, due assessori, un consigliere di minoranza, un tecnico del Comune, un rappresentante di Agenda 21 ed un tecnico esterno esperto in materia); il tavolo si è riunito un’unica volta.
  • A dicembre, finalmente, il Sindaco ha convocato una riunione tra consiglieri (e non un consiglio comunale, né una commissione consiliare) in cui discutere del progetto da un punto di vista politico, oltre che tecnico.
  • A metà di gennaio, ormai vicini al termine ultimo per la presentazione di osservazioni alla Provincia in merito al progetto da autorizzare, colpiti dal silenzio della nostra Amministrazione, come gruppo di minoranza abbiamo ritenuto opportuno presentare un nostro documento alla Provincia, contenente alcune osservazioni in merito al progetto presentato da Italcementi e più in generale in merito alla gestione dei rifiuti nella nostra zona. Qui trovate il documento che abbiamo inviato, così che tutti possiate conoscere la nostra posizione: Osservazioni Lineacomune
In tutti questi mesi, da parte della nostra Amministrazione non c’è stata nessuna comunicazione con la cittadinanza, se non attraverso qualche articolo di giornale, né  è stato indetto un Consiglio Comunale in cui discutere pubblicamente del progetto di Italcementi, nonostante le tante richieste avanzate sia da Lineacomune che dai cittadini.
Spiace anche dire che il nostro Sindaco non ha gradito che Lineacomune abbia presentato un suo documento alla Provincia: anziché apprezzare l’attiva partecipazione della sua minoranza, ha bollato il nostro gesto come frutto di una “logica opportunistica” da biasimare (ancora non abbiamo capito il senso delle sue obiezioni…) e ha quindi deciso di tagliare fuori la minoranza da qualsiasi tavolo di incontro, sia tecnico che politico. In altre parole, dallo scorso dicembre non abbiamo più ricevuto informazioni dal Sindaco, e la minoranza non è più stata convocata al Tavolo Tecnico né ad altri incontri consiliari. Quindi anche Lineacomune, come qualsiasi altro cittadino, attende con ansia l’assemblea del prossimo 27 febbraio.
Ricordiamo che Italcementi ha presentato la sua richiesta di autorizzazione alla Provincia di Bergamo, ente competente in materia, e che il Comune di Calusco è tra gli enti coinvolti nella Conferenza dei Servizi. Cliccando qui è possibile trovare sia il progetto presentato da Italcementi che le osservazioni presentata da Lineacomune e da alcuni Comuni limitrofi, oltre che da cittadini ed associazioni.
Sul nostro sito potete invece trovare l’articolo dell’ultimo numero de Il Giallo in cui abbiamo trattato la questione di Italcementi:http://lineacomune.altervista.org/il-giallo-4-italcementi-triplica-i-rifiuti/
Se volete contattare Lineacomune, potete utilizzare l’indirizzo mailinfo@lineacomunecalusco.it, scriverci sulla nostra pagina Facebook oppure partecipare ad una delle nostre periodiche riunioni.

No comments:

Loading...

Labels